“Siamo al fianco dei sindaci, sempre in prima linea e primo riferimento del cittadino nel territorio”. Lo ha dichiarato Ugo Cappellacci, deputato e coordinatore di Forza Italia Sardegna, intervenendo a proposito degli emendamenti proposti dall’ANCI alle proposte di legge attualmente all’esame del Senato. “Ricordo – prosegue Cappellacci- che ora, presso le Commissioni congiunte I e V della Camera dei Deputati, si tratta in sede referente la proposta di legge, a prima firma Roberto Pella )capogruppo in Commissione Bilancio per Forza Italia e Vicepresidente vicario ANCI) l’ ANCI stessa ha denominato “Liberiamo i Sindaci”, supportata con le firme di 2000 Sindaci italiani e che durante l’incontro informale del novembre 2018 con il Presidente Fico è stato presentato un testo in materia di status e funzioni degli amministratori locali che semplificasse e consentisse maggiore fluidità all’attività amministrativa. La proposta va dall’eliminazione delle cause ostative alla candidatura a parlamentare per i sindaci dei comuni superiori a 20.000 abitanti all’equiparazione del trattamento contributivo anche a favore di amministratori lavoratori autonomie, dal problema della carenza di candidati e, più in generale, all’eliminazione di una serie di norme anacronistiche fino ad una nuova legge sulla responsabilità. Non si chiede una forma di impunità, ma solo il rispetto delle garanzie per la persona e per il ruolo esercitato. Particolare attenzione viene dedicata anche ai comuni meno popolosi: dalla semplificazione burocratica al rilancio del processo associativo in un rinnovato quadro normativo, dal rafforzamento del personale fino alla possibilità di svolgere il terzo mandato per i Sindaci, in considerazione della grave carenza di profili disponibili a governare territori spesso molto ampi anche se poco popolati. Forza Italia – ha concluso Cappellacci- sostiene con determinazione queste proposte perché consentire ai sindaci di esercitare il proprio ruolo in maniera piena ed efficace significa fare il bene delle comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.