“Accreditare direttamente il bonus e le misure di sostegno nei conti correnti dei beneficiari”. E’ la proposta di Ugo Cappellacci, deputato e coordinatore regionale di Forza Italia Sardegna. L’esponente cita l’esempio della Germania e di altri paesi europei, che non si sono infilati nel ginepraio burocratico in cui, ancora una volta, sembra essere intrappolata l’Italia. “Non voglio andare per partito preso contro il Governo, ma non si può andare avanti così: occorre una procedura semplice e il quadruplo delle risorse. I soldi devono arrivare con un ‘click’ direttamente nei conti correnti, assicurando la liquidità necessaria ad affrontare l’emergenza. Non 600 euro ma a partire da almeno 5000 euro per consentire alle famiglie di uscire subito dalla disperazione, dall’incertezza sul futuro e prendere la rincorsa per la ripresa appena terminerà il lockdown della nostra nazione. Saremo collaborativi con il Governo nella misura in cui quest’ultimo sarà collaborativo con gli italiani. Vogliamo uno Stato capace di combattere questa battaglia al fianco dei cittadini e non un’Italia prigioniera della burocrazia e dei diktat europei”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.